Topmenu

       
         

 

 

10 - Programmazione didattica

La programmazione didattica di quest'anno si ispira ad un racconto dal titolo: "Il viaggio del girasole" che ci permetterà di introdurre i bambini al valore dell'amicizia e ad altri temi come il rispetto per gli altri e per l'ambiente.

La protagonista del viaggio è una bambina di nome Melissa che ha ricevuto in dono dalla nonna un girasole-giocattolo. Melissa una sera è sconsolata, il suo amato girasole si è rotto. Si addormenta ed inizia un fantastico viaggio camminando su un arcobaleno e mentre cammina incontra vari personaggi che le diventano amici. Quando entra nel sogno, incontra Fata Colorata, che come per magia, la introduce in un mondo incantato, dove avrà la possibilità di riparare il girasole. Conosce Lisetta, una buffa farfalla che, a causa della corporatura non proprio esile, è incapace di volare ma che si offre di accompagnarla nell'avventura.

Nelle varie tappe di questo percorso, Melissa e Lisetta incontrano strani personaggi: Manuè, un principe che non vuole fare il principe, ma l'inventore; Sandrino, l'orco spazzino, esperto nel riciclare i rifiuti. Alla fine del suo magico viaggio, Melissa avrà a disposizione un desiderio da esprimere... e lei invece di chiedere la riparazione del suo amato girasole, chiederà che Lisetta, diventata sua amica, possa finalmente volare come tanto desiderava. Da tutti questi personaggi nascono degli spunti di riflessione e delle proposte da realizzare con i bambini. Dalla divisione dei rifiuti al riciclaggio... dal sentimento dell'amicizia al sentimento della pace... dal fare insieme al fare da soli... dal creare con i colori al sperimentare i colori... Pertanto il lavoro di quest’anno si concretizzerà nella proposta di tre ambiti laboratoriali così suddivisi:

1-      Laboratorio "Tutti i colori dell'arcobaleno"

2-     Laboratorio "Sentimenti ,emozioni e relazioni"

3-     Laboratorio "Fantasie di riciclo".

Accanto a questo percorso misto fra fantasia, ricerca-scoperta ed attività manuali, verrà proposto ai bambini di 5 anni un programma di acquisizione e consolidamento dei prerequisiti della scrittura e lettura, preparandoli così alla scuola primaria.

Gli ultimi mesi dell’anno scolastico (maggio e giugno) saranno dedicati alla verifica dei concetti appresi e delle esperienze vissute dai bambini attraverso l’attuazione di attività create ad hoc (schede, ripresa di esperienze vissute, scambi e racconti elaborati con i bambini,...).

 

LABORATORIO “TUTTI I COLORI DELL'ARCOBALENO”

Il primo periodo scolastico dedicato all'accoglienza dei nuovi bambini e al rientro dei bambini dei 4 e dei 5 anni, rientra in questo ambito ed i bambini saranno invitato a sperimentare con diverse modalità e materiali, i colori. Il laboratorio proseguirà poi per tutto l’anno, con la proposta di attività sempre diverse e coinvolgenti.

Il laboratorio nasce dal desiderio di educare i bambini all'espressione cromatica, effettuando un percorso di scoperta e di utilizzo dei colori, soprattutto partendo dal presupposto che il colore è linguaggio, comunicazione, espressione, creatività per vivere emozioni, sensazioni ed esperienze.

Obiettivi Formativi

  • Superare l'insicurezza e accettare serenamente il distacco dalla famiglia;
  • Sviluppare il senso della propria identità;
  • Stabilire relazioni positive con i coetanei e gli adulti;
  • Rispettare l'altro;
  • Accettare e condividere le regole;
  • Saper ascoltare e dialogare con gli altri;
  • Percepire, denominare e conoscere i colori primari;
  • Percepire, denominare e conoscere i colori secondari;
  • Usare il colore spontaneamente e in modo creativo Effettuare mescolanze con i colori;
  • Sperimentare materiali, tecniche e modalità pittoriche di vario tipo;
  • Esprimere sentimenti ed emozioni attraverso il colore;

Tempi:

tutto l'anno

Contenuti:

  • gioco dei colori per formare i gruppi;
  • i colori dell'arcobaleno;
  • coloriamo l'arcobaleno;
  • facciamo il nostro contrassegno;
  • introduzione e racconto della storia e dei personaggi;
  • canzoni “Gira Gira il girasole”e “dell'Arcobaleno” festa dei nonni;
  • costruiamo un libro ricordo con tutti i colori dell'arcobaleno esperienze varie con i colori primari e secondari;
  • costruiamo oggetti per ogni colore;
  • facciamo un disegno con tutti i colori dell'arcobaleno e con diverse tecniche pittoriche, prendendo spunto anche da quadri famosi

 

  1. 2. LABORATORIO “SENTIMENTI, EMOZIONI E RELAZIONI”

Questo laboratorio nasce dal desiderio di accompagnare i bambini alla scoperta del corpo per favorire la conoscenza di sè e la padronanza del proprio corpo, attraverso l'espressività, il movimento, le stimolazioni sensoriali e la rappresentazione immaginaria.

La scoperta ed il rispetto per il proprio corpo è correlata alla scoperta e rispetto del corpo altrui, non solo come realtà fisica ma anche come individuo con proprie caratteristiche emotive, cognitive,... l’altro

diventa perciò una persona diversa da me, da conoscere e scoprire, da rispettare, da accogliere, con la quale si può collaborare, fare delle cose insieme e diventare amici...

Il progetto prevede un percorso di attività e giochi, attraverso i quali i bambini potranno sperimentare, conoscere, interiorizzare la propria corporeità ed imparare e diventare più competenti nella relazione con gli altri.

 

Obiettivi Formativi

  • Favorire relazioni positive nel gruppo per favorire l'autostima Costruire una positiva immagine di sé;
  • Favorire la crescita individuale attraverso la collaborazione e il gioco Sviluppare nei bambini sentimenti di amicizia e rispetto dell’altro;
  • Avere consapevolezza del proprio corpo;
  • Conoscere e rappresentare il proprio corpo e le sue parti discriminate percettivamente con i 5 sensi;
  • Affinare la coordinazione oculo-manuale;
  • Cooperare con il gruppo per raggiungere un obiettivo comune.

Tempi:

tutto l’anno.

Contenuti:

  • drammatizzazione della storia “Il viaggio del girasole”;
  • sviluppo del tema dell'amicizia: Melissa e la farfalla, i miei amici, cosa faccio con i miei amici, cosa sento e provo, voler bene e accoglie­re l’altro,...
  • sviluppare nel disegno e nella rielaborazione narrativa, sentimenti quali la paura, il coraggio, felicità e tristezza;
  • il corpo: sento, ascolto, guardo, assaggio, odoro; mi guardo e sco­pro; sviluppo dello schema corporeo;
  • ad ogni colore corrisponde uno stato d'animo...

 

3LABORATORIO “FANTASIE DI RICICLO”

Il terzo ambito laboratoriale parte dalla constatazione che per rispettare l’ambiente dobbiamo conoscerlo e prendere consapevolezza di ciò che ci circonda. Scopriamo pertanto dove viviamo e come viviamo, i rifiuti che produciamo e come possiamo riutilizzarli per non inquinare l’ambiente, noi cosa possiamo fare per proteggere l’ambiente... sviluppiamo una coscienza ecologico-ambientale per vivere in un mondo migliore e rispettoso della vita umana e delle altre forme di vita.

Questa proposta progettuale prevede un percorso sul riciclo: riutilizzare i rifiuti in modo creativo. A partire dal materiale di recupero, scoprire, sperimentare e costruire traverso il gioco diventano le azioni "magiche" per permettere ai bambini di affinare la capacità di progettare, di ideare e di concretizzare quanto immaginato e vissuto.

 

Obiettivi Formativi

  • Promuovere una coscienza ecologico-ambientale;
  • Mettere in atto comportamenti ecologicamente corretti;
  • Evitare atteggiamenti non ecologici;
  • Scoprire e realizzare la raccolta differenziata;
  • Scoprire che i rifiuti sono un bene prezioso;
  • Esprimere la propria creatività attraverso la realizzazione di un oggetto con materiali diversi;
  • Porsi domande, formulare ipotesi e verificarle;
  • Avere spirito collaborativo;
  • Sviluppare la creatività attraverso materiali di riciclo;
  • Progettare per trasformare i rifiuti.

Tempi:

tutto l’anno

Contenuti:

  • personaggi della storia: principe Manuè e Sandrino l'orco spazzino rifiuti: divisione, cosa sono e quali dal rifiuto all'oggetto: costruzione di oggetti partendo da materiali di recupero-povero con gli scatoloni cosa possiamo fare?: giochi e costruzioni di oggetti partendo da scatole (proposte fatte dai bambini)

con le stoffe cosa facciamo?: ci travestiamo da...

giardinaggio: piante, semina del girasole

lavoretti per i vari momenti dell'anno

letture e racconti sull’ambiente e sull’educazione ambientale

 

AMPLIAMENTO

DELL’OFFERTA FORMATIVA

La Scuola, oltre la programmazione didattica redatta annualmente, offre agli alunni anche altre opportunità di formazione destinate all’arricchimento, all’ampliamento e al potenziamento delle attività

 

PROGETTO

RELIGIONE CATTOLICA

La nostra Scuola è una scuola cattolica pertanto riconosce come centrale il messaggio evangelico e, facendo riferimento esplicito alla concezione cristiana della realtà, dell’uomo e della storia, tende alla piena ed armonica formazione della personalità degli alunni, attraver­so un’educazione alla verità nelle sue dimensioni culturali, etiche, so­ciali e religiose.

L’insegnamento della religione pertanto è un momento qualificante e fondamentale per l’intero progetto educativo, ed è essenziale, per tut­ti, pur nel rispetto della libertà di coscienza, per un’esperienza religio­sa responsabile.

Continua perciò la proposta del progetto “religione cattolica” con i bambini di 4 e di 5 anni.

 

PROGETTO

INGLESE

L’esigenza di introdurre nel progetto educativo della scuola dell’infan-zia un percorso specifico per la lingua inglese, è una scelta che rispon­de a criteri oggettivi di utilità sul piano sociale e culturale dei nostri giorni. Per questo inviteremo il bambino, attraverso il gioco, il dise­gno, le immagini, il canto, la proposta di schede operative, ad ac­costarsi magicamente all’apprendimento spontaneo e piacevole di questa nuova lingua.

La gioia, la novità, il piacere di fare nuove conquiste, sprigione­rà nel bambino un grande desiderio di apprendimento.

 

PROGETTO

ATTIVITÀ MUSICALE

Il bambino deve vivere la MUSICA come mezzo utile per esprimer­si e comunicare.

L’attività musicale è molto importante, perché abitua il bambino ad ascoltare ciò che lo circonda, a sviluppare il senso ritmico l’intonazione, a rinvigorire la confidenza con se stesso e verso gli altri e a relazionarsi nell’ambiente in cui si muove.

Trascorreremo insieme momenti gioiosi e giocosi di attività ludica – motorio – musicale con espedienti vari e costruiremo stru­menti musicali partendo da materiale di recupero (in accordo con la programmazione didattica annuale).

 

 

PROGETTO

ATTIVITÀ MOTORIA

Questa attività, nella nostra scuola, assume un carattere di notevole importanza. Vogliamo offrire al bambino occasioni di movimen­to, di gioco di gruppo, di percorsi motori tali da incidere in modo significativo sul suo sviluppo, promuovere esperienze che lo coinvolgano interamente e rafforzare la sua identità personale sotto il profilo corporeo, intellettuale e psicodinamico.

“Il corpo del bambino è visto come principio stesso della comunicazione con il mondo”.

“L’insieme delle esperienze motorie e corporee, correttamente vissute, costituisce un significativo contributo per lo sviluppo di un’immagine positiva di sé ”.

(dagli Orientamenti del 1991)

 

 

PROGETTO CONTINUITÀ

Nido - Scuola dell’ Infanzia

Il progetto che vede coinvolti i bambini più grandi del nido integrato ed i bambini più piccoli della scuola dell’infanzia, si propone di favorire nel bambino un vissuto di continuità di esperienze al fine di promuovere uno sviluppo graduale, armonico e completo della sua personalità.

Il progetto prevede, a partire dal mese di gennaio, un incontro settimanale al fine di facilitare il passaggio dall’ambiente del nido all’ambiente della scuola dell’infanzia e per creare opportunità di scambio reciproco fra i bambini e gli educatori coinvolti.

 

 

PROGETTO CONTINUITÀ 
Scuola dell’Infanzia - Scuola Primaria

La progettazione di una continuità didattico-educativa che rispetti la gradualità e la continuità dei processi di apprendimento prevede:

  • individuazione di obiettivi organizzazioni di attività comuni tra classi prime della scuola primaria ed i bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia condivisione di momenti di festa e di occasioni ludiche.

A tale scopo le insegnanti prendono contatto con le scuole primarie del territorio e dispongono con esse momenti di incontro e di scambio tra bambini.

ORARIO UFFICIO PARROCCHIALE
Martedi
dalle 9,00 alle 11,00
Venerdì
dalle 15,30 alle 18,00
Sabato
dalle 9,00 alle 11,30

IN OGNI ALTRO MOMENTO PREVIO ACCORDO

NUMERI UTILI
Casa Canonica Parroco don Daniele Diacono Luigi Marega
049 600402 3487444019 3281570221
E-MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario festivo Sante Messe al Tempio

di mattina: alle ore 8.00 e alle ore 10.00
di pomeriggio: alle ore 19.00

 

Orario feriale Sante Messe al Tempio

dal lunedì al venerdì alle ore 8,00 e alle ore 18.30

al sabato alle 19.00